Belluno. Piccolo vive a Farra d’Alpago ed è il cane più vecchio del mondo

Non so se Alieno ripasserà da queste parti.

Caro amico, le briciole di energia possono venire da mille fonti diverse.

L’energia elettrica di massa ( quella che muove la nostra società avanzata) non può che venire da combustibili fossili : carbone,gas, olio, uranio.

Non ci vuole molto a capirlo: bisogna non avere le fette di salame (ideologiche tipo verde) sugli occhi e saper fare poche somme e moltiplicazioni.

Se un domani scopriranno qualcosa di migliore non so: di certo so che fino a qualche anno fa si dava credito alla nuclear fusion, ora quasi zero.

Del resto certi limiti fisici sono insuperabili ora e sempre.

I sogni vanno oltre, ma non producono niente.

Ma servono a far prendere voti a dei furbastri che poi magari si convertono e diventano, una volta che hanno la “cadrega”, nuclearisti di prima fila .

Vedi un certo Chicco T……………………

commento inviato il 20-09-2010 alle 15:19 da egribor

Fabio: ha detto bene, Rubbia è un nobel per la fisica, non un ingegnere energetico/nucleare. Lui ha idee avanzatissime, ma trascura spesso la loro fattibilità ed il loro reale impatto.

Quanto alla novità tecnologica…il nucleare ha 70 anni, il solare 120: chiedetevi perché quest’ultimo ha avuto così scarsi progressi, invece che complotti inesistenti.

Luca, Alieno, Fax: è evidente che non avete idea della quantità di energia necessaria ad una società moderna, dove le utenze domestiche non sono certo la maggior parte del consumo, bensì le industrie ed i servizi. E questi spesso hanno bisogno di energia 24/7. Il kWh nucleare costa meno di tutti, la centrale costa più ma si ripaga dopo 15 anni (le nuove ne dureranno 60).

Quanto a certe mirabolanti scoperte…sono semplicemente impossibili, dato che vanno contro le leggi della fisica. 100mq ricevono ca. 1000W/mq=100kW=0.1MW. E questo solo in condizioni di massima insolazione, magari d’estate, e con un’efficienza impossibile del 100%. Eevidente che, di media, sarà tanto avere 1kW totale, con picchi minimi (0) e massimi. Un reattore moderno fa 1.1-1.6milioni kW.

Ricerca: certo che manca, se manca l’industria nucleare, “abolita” nel 1987! Comunque aziende (Ansaldo, Mangiarotti) esistono e lavorano all’estero.

Three Mile Island, 1979, il nocciolo fuse ma nulla uscì, questa è sicurezza con incidente gravissimo (a Chernobyl invece uscì). All’epoca di TMI la probabilità era 1/10mila anni-reattore: ora 1/1milion

commento inviato il 20-09-2010 alle 14:33 da Filippo