Il cane morde qualcuno? Il proprietario dovrà pagargli le lezioni di “bon ton”

ingegnere

Purtroppo sulle strade si continua a morire non solo per colpa degli automobilisti ma bensi in quanto le strade non sono a norma.Nel caso specifico della A23 i guard-rail sono di vecchia generazione non omologati e pertanto dovevano essere obbligatoriamente sostituiti cosi come prevede il D.M.223 /92 che regola la materia sulle omologazioni delle barriere e l’art.12 del codice della strada che fà obbligo agli enti proprietari e gestori di manutenere le strade .E’ vergognoso che in questo paese si tartassano gli automobilisti con multe e pedaggi e nessuno controlla che le strade siano efficienti.Gli enti preposti alla sorveglianza, nel caso specifico della A23 l’anas, non fanno nulla per revocare le concessioni alle società che non fanno investimenti per la messa a norma e menutenzione delle strade.In ITALIA si continua a morire non solo perchè la gente guida ubriaca ma tantissime volte perchè le infrastruture sono obsolete .Il ministero delle infrastruture e trasporti non fànulla per una seria politica di sicurezza stradle che ogni anno conta circa 6000 morti ,300.000 feriti ,3000 disabili e un costo sociale per circa 35 miliardi di euro.

commento inviato il 11-07-2010 alle 20:40 da bianchi luigi

sono passato di là proprio la scorsa notte, di rientro da Villach….Condoglianze alla famiglia..Non mi sento però di imputare nulla alla sicurezza dell’autostrada..per essere un’autostrada di montagna la A23 è molto bella, larga, senza curve eccessive e neppure troppi viadotti…sicuramente è peggio la A27…Anche le gallerie sono belle, a parte una, proprio nel tratto iniziale per chi entra in Italia, nella zona di Tarvisio, che ieri sera aveva tutte le luci fulminate..In ogni caso, su tante cose gli austriaci sono meglio di noi, ma non sulle autostrade..Le nostre saranno sì molto care nei pedaggi, ma sono decisamente tenute meglio, meglio segnalate e con guardrail che hanno elevati standard di sicurezza

commento inviato il 11-07-2010 alle 20:29 da giovanni