Proposte Modifiche Al Sistema Del Marchio Comunitario

Proposte modifiche al sistema del marchio comunitario

Le modifiche, proposte allo scopo di rendere il marchio comunitario più conveniente e generalmente più appetibile per gli utenti, comprendono l’abolizione delle ricerche di priorità e delle condizioni per la titolarità del marchio comunitario nonché l’istituzione sia di Commissioni di Ricorso a membro unico, sia di una Commissione di Ricorso allargata.

La Commissione ha presentato una proposta, datata 27 dicembre 2002, per modificare il Regolamento sul Marchio Comunitario n. 40/94 (CTMR), con l’obiettivo di migliorare le procedure esistenti nonché di preparare il sistema per l’allargamento dell’Unione Europea (UE) previsto per il 2004. Le modifiche proposte sono essenzialmente le seguenti:

abolizione delle ricerche di diritti anteriori negli stati membri dell’UE (Art. 39 CTMR), essenzialmente a causa dei costi notevoli che aumenterebbero ulteriormente con l’allargamento dell’UE, nonché con l’obiettivo generale di velocizzare e semplificare le procedure

abolizione dei requisiti per la titolarità: ogni persona fisica o giuridica potrebbe richiedere un marchio comunitario

abolizione della notifica che pone un termine di tre mesi per la conversione in caso di rigetto o rinuncia (secondo la procedura attuale, se l’UAMI non invia tale notifica il marchio comunitario continua a costituire un potenziale diritto precedente)

le opposizioni contro le registrazioni di marchio comunitario potrebbero essere basate su qualsiasi segno protetto all’interno dell’UE, sia registrato che non registrato, comprese le indicazioni geografiche e i disegni o modelli comunitari

le decisioni in merito ai ricorsi potrebbero essere prese da Commissioni di Ricorso a membro unico “laddove le circostanze lo consentano”, previa consultazione delle parti e se il ricorso riguarda una norma che è stata già oggetto di una precednete decisione di una Commissione di Ricorso

creazione di una Commissione di Ricorso allargata, che dovrebbe indicare delle linee guida per le Commissioni di Ricorso.