Venezia. Incidente fra camion sulla A4: tir si incendia, l’autista muore nel rogo

di Marco Aldighieri

PADOVA (28 maggio) – Uomini senza scrupoli, capaci di rapinare in pieno centro storico un’anziana invalida. Due nomadi, ieri intorno alle 12 a Padova, non hanno avuto alcuna pietà per una ottantacinquenne. «Appoggiandomi al mio girello, perchè ho una invalidità del 100 per cento, – racconta Giuditta De Marco – mi sono recata in piazza dei Signori per acquistare due mazzi di fiori. Li ho messi sul cestino del girello e mi sono avviata verso casa in via Santa Rosa. Mentre percorrevo via Bonporti, all’altezza del garage, sono stata afferrata sulla spalla sinistra da un nano, mentre il complice mi ha aperto la borsa e sfilato il portafogli».

L’anziana, se pure ancora sotto shock, sfodera tutta la sua grinta e il suo coraggio. «Se fosse stato uno solo – prosegue De Marco – lo avrei preso a bastonate, ma due sono troppi anche per me. La scena è stata vista da alcuni dipendenti del garage, che sono usciti per aiutarmi. I due rapinatori sono scappati e dopo aver preso 50 euro dal portafogli lo hanno gettato. Per fortuna sono riuscita a recuperare i documenti». L’anziana, frastornata e con il braccio sinistro dolorante, grazie alle persone che l’hanno assistita è riuscita a chiamare i carabinieri. Ai militari dell’Arma ha fornito un chiaro e dettagliato identikit dei due banditi.

«Andando in piazza dei Signori – sottolinea l’ottantacinquenne – avevo visto questi due balordi. Quando al ritorno a casa mi hanno aggredita, li ho subito riconosciuti. Entrambi vestiti molto male, uno è sicuramente una sorta di nano. Per non farsi vedere, si sono nascosti dietro ad alcuni bidoni dell’immondizia che si trovano davanti alla mensa Pio X. Non posso nascondere – termina Giuditta De Marco – che ho avuto paura, soprattutto perchè sono stata strattonata. Alla fine mi è andata bene». I carabinieri già da ieri pomeriggio si sono messi alla ricerca dei due rapinatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA